Entro la fine dell’anno, cadrà finalmente il sipario per la Renault Scénic, un’auto che è stata la culla del segmento un tempo popolare dei cosiddetti monovolume midi. Anche la produzione del leggendario Espace sta volgendo al termine. Il marchio francese vuole puntare sulle auto elettriche, per le quali deve essere liberato spazio di produzione.

La costruzione della Renault Scénic continuerà fino a luglio di quest’anno, ha informato l’importatore AutoWeek su richiesta.

La versione a sette posti del modello, la cosiddetta Grand Scénic, potrebbe completare l’anno. Lo stesso vale per la Renault Espace. Quando quei modelli scadranno esattamente, il marchio francese non può ancora dirlo. I modelli in questione sono stati disegnati dal designer olandese Laurens van den Acker.

L’Espace è stato lanciato sul mercato nel 1984. Sebbene non sia stata la prima cosiddetta space car, l’auto, insieme alla Chrysler Voyager, è vista come la capostipite del segmento. Più di 40.000 unità del modello sono state vendute nei Paesi Bassi, la maggior parte nel 2004.

La Renault Scénic è uno dei modelli di maggior successo del marchio. Il modello è stato un successo immediato al suo debutto nel 1996 ed è stato immediatamente nominato Car of the Year l’anno successivo. Al suo apice nel 2000, Renault ha venduto più di quindicimila unità su base annua nei Paesi Bassi.

Le popolari auto spaziali sono state ora eclissate da SUV e crossover. Lo stesso vale per le berline e le station wagon. Ecco perché la produzione della Renault Talisman terminerà a marzo. Il segmento in cui opera quell’auto sta diventando sempre più piccolo. Ad esempio, la berlina Volkswagen Passat non può più essere ordinata nuova e la produzione della Ford Mondeo terminerà presto.

Leave a Reply

Your email address will not be published.